Weekend super a Napoli e dintorni: 21 eventi imperdibili

Pronti per questo super weekend? Tantissimi eventi vi aspettano a Napoli e non solo. Cultura, arte, mostre e tanto altro attendono solo voi!

I Caravaggisti al Museo Filangieri, fino al 28 aprile.
Si terrà, al Museo Filangieri di via Duomo, a Napoli, una grande esposizione: “Un secolo di Furore, i Caravaggisti del Filangieri”. In esposizione le opere dei più grandi artisti della Scuola napoletana del Seicento e del primo Settecento, discepoli del lavoro di Caravaggio a Napoli.

Piano City Napoli, dal 5 al 7 aprile.
Al via la VI edizione del Piano City Napoli, la kermesse che celebra il pianoforte nella città partenopea. L’evento è organizzato e promosso dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli in collaborazione con l’associazione NapoliPiano.

Capri apre Villa Lysis, fino all’estate.
Come ogni primavera riapre al pubblico la villa in stile liberty a picco sul mare, di proprietà comunale con una vista a dir poco mozzafiato.

Riapre la Chiesa di Santa Luciella.
E’ stata chiusa per 35 lunghi anni, abbandonata a sé stessa. L’ultimo colpo le è stato inflitto nel 1980 col terremoto. Dal 5 aprile però la chiesa di Santa Luciella, posta tra San Biagio dei Librai e San Gregorio Armeno, tornerà ad essere visitata da turisti e cittadini. Il progetto è stato fortemente voluto dall’associazione “Respiriamo Arte” e grazie ad un progetto di crowdfunding e di donazioni elargite dal Pio Monte di Misericordia i lavori hanno permesso la messa in sicurezza del sito.

Canova e l’Antico, dal 28 marzo al 30 giugno 2019.
Le Tre Grazie di Antonio Canova sono arrivate a Napoli. La statua, di proprietà del Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo, sarà esposta al Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Visite serali alla Cappella Sansevero, dal 30 marzo al 14 giugno.
Per la primavera 2019, il Museo Cappella Sansevero si arricchisce di uno speciale programma che offrirà esperienze uniche a turisti e visitatori. Si tratta di uno speciale calendario di visite tematiche su prenotazione che offrirà ai visitatori la possibilità di godere degli ambienti museali in esclusiva e durante l’orario serale.

Fiera di Pasqua ai Decumani, dal 16 marzo al 22 aprile.
La rassegna prevede un percorso artigianale con le botteghe di San Gregorio Armeno che esporranno manufatti dedicati alle varie fasi della passione di Cristo e un percorso di enogastronomia tipica napoletana, una sorta di “guida” alla riscoperta delle trattorie, pizzerie e pasticcerie presenti nell’area dei Decumani, che nel periodo pasquale già mostrano il meglio dell’enogastronomia tradizionale napoletana e campana.

Archeotreno da Napoli a Pompei e Paestum, fino al 24 novembre.
La stagione turistica 2019 in Campania avrà un tocco speciale: torna l’Archeotreno, il treno storico che dal centro di Napoli porterà i visitatori direttamente alla scoperta dei resti archeologici di Pompei e Paestum, e di splendide località come Sapri.

Gli autografi di Leopardi e Vico in mostra a Palazzo Reale, dal 21 marzo al 21 luglio.
Un confronto tra Leopardi e Vico. Nella Sala Dorica del Palazzo Reale di Napoli, si inaugura la mostra “Il corpo dell’idea. Immaginazione e linguaggio in Vico e Leopardi. L’evento inaugura le celebrazioni del bicentenario de “L’infinito” di Giacomo Leopardi, organizzate dal Comitato Nazionale istituito dal Ministro dei Beni Culturali.

Sconti a Pietrarsa e Galleria Borbonica, dal 23 marzo al 10 giugno.
La Galleria Borbonica di Napoli presenta “Il sogno di Bayard e l’ingegneria borbonica” rassegna delle riproduzioni dei disegni originali della tratta Napoli-Portici, prima ferrovia in Italia. Un’interessante collaborazione quella tra Galleria Borbonica e Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa che permetterà alcune agevolazioni per chi farà visita ad entrambi i siti.

Fiabe di Primavera all’Orto Botanico, dal 16 marzo al 9 giugno.
Le “Fiabe di Primavera” sono dei particolari spettacoli di teatro itinerante per bambini a cura de I Teatrini. L’iniziativa si rivolge soprattutto a bambini dall’età compresa tra i cinque e i dieci anni.La prima fiaba sarà “Nello specchio di Biancaneve”, uno spettacolo tratto dalla fiaba dei fratelli Grimm.

Tornano di dinosauri in carne ed ossa a Napoli, dal 10 marzo al 10 novembre.
Dopo il grande successo dell’anno scorso, torna la mostra “Dinosauri in carne e ossa” alla Riserva degli Astroni. Trenta esemplari di dinosauri “in carne e ossa”, a grandezza naturale, popoleranno il cratere degli Astroni.

Extases: Pignon-Ernest al complesso delle Anime del Purgatorio ad Arco, fino al 28 aprile.
Una mostra unica nel suo genere: nell’ipogeo della chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco in via Tribunali, va’ in scena la mostra “Exastes” del celebre artista francese Ernest Pignon-Ernest. Otto disegni a grandezza naturale che raffigurano altrettante mistiche occidentali nell’istante di suprema estasi.

ARTinGARAGE, da 3 febbraio al 21 giugno.
È stata inaugurata la seconda Edizione della rassegna fotografica “ARTinGARAGE”, con il coordinamento artistico del fotografo partenopeo Gianni Biccari. L’evento, realizzato da Veronica Grossi, Ylenia Lessoni e Emma Cianchi, è gratuito ed ospiterà dieci esposizioni con cadenza bi-settimanale, che si svolgeranno alle ore 17.00 sino a giugno. La mostra sarà accompagnata dalla presentazione di libri e incontri con note personalità del mondo della fotografia, invitate a esporre la loro esperienza professionale.

I grandi classici del cinema tornano in sala, dal 5 febbraio al 9 aprile.
Sarà possibile rivivere la magia dei capolavori del cinema italiano gratuitamente, nel Centro Storico di Napoli. All’interno della Mediateca Santa Sofia, in via Santa Sofia, si terrà la rassegna Felici Incontri. Ogni sera, gratuitamente, verranno proiettati i grandi classici d’autore del cinema italiano.

Visite guidate ai Giardini Pensili di Napoli, fino al 30 aprile 2019.
Riaprono al grande pubblico i Giardini Pensili del Palazzo Reale di Napoli, un “tesoro nascosto” che dà la possibilità di fare una passeggiata vista golfo nella parte del Palazzo che dà su Via Acton. Così come sono state restaurate e riaperte le stanze private del re, anche i giardini hanno subito delle modifiche: la pavimentazione della terrazza, ad esempio, sebbene fedele all’antico progetto, è stata rifatta.

Al MANN 14 incontri gratuiti, dal 17 gennaio al 30 maggio 2019.
Si terrà al Museo Archeologico Nazionale di Napoli un ciclo di conferenze organizzato dal Servizio Educativo del Museo per la rassegna Incontri di Archeologia. Gli incontri sono gratuiti.

Leonardo da Vinci in mostra a Napoli, fino al 30 giugno 2019.
Mostra nel cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, presso la suggestiva Cripta del Complesso Monumentale Vincenziano. Oggetto dell’evento le macchine realizzate, artigianalmente dal Maestro Mario Paolucci, su progetti originali di Leonardo da Vinci, sia in scala sia a grandezza naturale e realmente funzionanti tali da poter essere usate.

Laboratori gratuiti di architettura a Capodimonte, 13 gennaio/10 febbraio/10 marzo/14 aprile/12 maggio/9 giugno.
Previsti vari laboratori per bambini che si concentreranno sui temi legati all’architettura. Il tema di quest’anno riguarda il rapporto tra l’opera e l’architettura che la ospita. Il progetto ha l’intenzione di stimolare l’immaginazione, dato che i bambini di oggi passano molto tempo davanti ai dispositivi elettronici che fanno tutt’altro che stimolare la loro fantasia e creatività e può essere anche un buon modo per far stringere loro nuove amicizie.

Laboratori per bambini della Comix Napoli, da gennaio a giugno.
La Scuola Italiana di Comix di Napoli aprirà anche ai bambini. A partire da sabato 12 gennaio, infatti, inizieranno i laboratori creativi della Comix Kids Academy. Questo nuovo progetto della Scuola Italiana di Comix, totalmente dedicato a bambini e ragazzi, segna la nascita della prima e unica Accademia di formazione artistica per le fasce d’età 5 – 13 anni.

SplendOri, i gioielli di Ercolano in mostra, dal 20 dicembre 2018 al 30 settembre 2019.
Parte SplendOri. Il lusso negli ornamenti ad Ercolano la prima mostra del Parco Archeologico di Ercolano all’interno dell’Antiquarium, anche questo per la prima volta aperto alla fruizione del pubblico.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più